MENZOGNE

Ci sono momenti
In cui si deve soffrire e basta,
ed è un bene,
perché l’urgenza del dolore,
l’ombra dagli occhi verdi
è un mostro irriducibile,
contro cui ogni ragione è inutile,
che smaschera le nostre menzogne.
Ma le frottole rimangono attaccate alle dita
e lo zucchero non va più via,
nemmeno se lo lecchi,
palmo a palmo,
anzi, più lo pulisci e più ti ci impiastri,
e alla fine diventi anche tu una frottola,
una gigantesca frottola dolce,
una bugia che regge
una candela che lentamente
si scioglie,
e la incrosta,
e anche tu d’un tratto,
dimentichi di non essere una balla,
e ti lasci essiccare al sole.

 

(Pubblicata nel libro La Piazza di Pietra e altre Storie - Aletti Editore, 2003)

 

Tutte le opere presenti in questo sito sono originali e sono state già pubblicate o in ogni caso depositate alla SIAE.

Tutti i diritti sono riservati.

E' vietata ogni forma di riproduzione totale o parziale salvo esplicita autorizzazione scritta fornita dell'autrice.